Questo sito utilizza cookie anche di terze parti per migliorare ed ottimizzare la fruizione dei contenuti da parte dell'utente.
Chiudendo questo banner o semplicemente navigando all'interno delle varie aree acconsenti al loro impiego in conformita' alla nostra Cookie Policy.

Notizie

LEASING IMMOBILIARE - dal 2016 la casa si compra come l'automobile

La legge di Stabilità ha esteso il leasing immobiliare alle persone fisiche. Le nuove norme si applicano dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2020.

UFFICIO ESTERNI 10 

Il leasing immobiliare è una forma di investimento per l'acquisto di un immobile da parte di  chi non dispone di tutto il capitale necessario, alternativa alla stipula del mutuo.

Il contratto prevede l'acquisto dell'immobile da parte della banca, che lo concede in locazione finanziaria al privato, per una durata che può arrivare fino a 20 anni.
L'acquirente, in tal modo, non diventa subito proprietario, ma ha la possibilità di andare immediatamente ad abitare nell'immobile, pagando un canone di locazione, senza attendere le tempistiche di accettazione di un mutuo.
L'importo della rata mensile è fisso, ma è possibile personalizzarlo, così come quello della maxi rata iniziale (di solito compresa tra il 10% e il 30%) e di quella finale.

A fine contratto può poi decidere se riscattare l'immobile dalla banca, in ogni caso ad un prezzo di molto inferiore (circa il 30-35%), rispetto a quello di mercato al momento dell'acquisto.
In alternativa all'acquisizione della casa, il contraente può anche scegliere di prolungare il contratto o di restituire l'immobile.

Acquistare casa in leasing può presentare i suoi vantaggi. Infatti esso permette il finanziamento fino al 100% del valore dell'immobile, cosa che può essere molto utile per far fronte a spese varie, come quelle di ristrutturazione, acquisto dei mobili, trasloco, e così via.

Inoltre visto che inizialmente il leasing non prevede un immediato passaggio di proprietà all'acquirente, i costi notarili risultano ridotti. Tra l'altro il leasing non prevede la sottoscrizione di un'ipoteca sull'immobile, che costituisce spesso una spesa elevata.

Per concludere si può dire che il leasing immobiliare può rappresentare una valida soluzione alternativa per quei soggetti che, per motivi finanziari o occupazionali, non hanno molte possibilità di accedere ad un mutuo.

Fonte: lavorincasa.it

 

2015 - E' TORNATO IL MOMENTO DI COMPRARE IMMOBILI

824
Mutui: ora tornano a crescere anche gli importi erogati
Continua a crescere l’erogato mutui per immobili ad uso residenziale, registrando un+5,4% rispetto a novembre 2014 e un +12,5% su base annua rispetto ad aprile 2014. Migliora la situazione anche per i mutui prima casa, ma si registra ancora un boom per le surroghe cherispetto ai dati della precedente rilevazionesemestrale hanno avuto un incremento esponenziale, nell’ordine di oltre il 200%
  
Il quadro è delineato dall’Osservatorio sui mutui di Mutui.it e Facile.it, che ha analizzato le richieste e le erogazioni di mutui per il periodo novembre 2014-aprile 2015. Ma questi risultati erano in linea di principio già riscontrabili a partire dal miglioramento delle compravendite immobiliari che era stato rilevato da diversi studi, come confermano quelli di Bankitalia e di Tecnocasa ma anche leanalisi Istat
  
Lo stesso discorso vale per l’erogato mutui, il cui trend in miglioramento era già nell’aria a cominciare dal calo dell’Euribor trimestrale sotto zero che ha reso i mutui casa più convenienti insieme alle misure della Bce che hanno facilitato i finanziamenti da parte delle banche. A incrementare le erogazioni di mutui per l’acquisto di un’abitazione sono anche le riduzioni dei tassi fissi e variabili. La tendenza per le surroghe era comunque già stata rilevata dalle analisi di Mutuionline.it e Nomisma e viene confermata quindi dall’Osservatorio sui mutui. 
  
Perciò la domanda di mutui ha registrato un incremento ma anche gli importi medi erogatidalle banche sono cresciuti negli ultimi sei mesi arrivando a quasi 120mila euro a fronte di una richiesta di 126mila euro da parte degli italiani. Dato incoraggiante se si pensa che rispetto alla rilevazione precedente di ottobre 2014 il divario tra la cifra richiesta e quella ottenuta è solo del 4% in meno. 
  
Migliora anche il Loan to value (Ltv), cioè la percentuale erogata da parte degli istituti di credito a fronte del valore dell’immobile, che è tornata sopra la soglia “psicologica” del 50%. Infatti la percentuale di finanziamento richiesta è pari al 55% del valore della casa, mentre quella erogata si assesta al 52%. Rimane stabile la durata media del mutuo, pari a 21 anni, ma diminuisce l’età media dei mutuatari sotto i 40 anni. 
  
In base alle variazioni dei tassi di interesse sulle rate, non stupisce quindi che il 60% delle richieste sia orientato a contratti a tasso fisso
  
“L’alta percentuale di richieste di finanziamento a tasso fisso – spiega Mauro Giacobbe, Ad di Facile.it – è legata all’andamento degli spread, perciò il tasso fisso rappresenta al momento una soluzione di investimento competitiva, visto che è possibile scendere sotto il 3% anche per durate lunghe. E’ il momento giusto per comprare ma anche per rinegoziare un mutuo stipulato anni fa, quando le condizioni offerte erano meno vantaggiose”. 
  
Interessante il focus sui mutui per la prima casa: l’importo medio richiesto è pari a 133mila euro, con un incremento dell’1% rispetto alla rilevazione precedente, mentre l’erogato passa da 122mila euro di ottobre 2014 a 125mila euro per aprile 2015 (+3%). Il Loan to value per la prima casa sale al 61% a fronte comunque di una richiesta pari al 65% del valore dell’immobile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

STAI PAGANDO TROPPE TASSE SUGLI AFFITTI?

IMMOBILSESIA ti offre una prima consulenza gratuita per ABBATTERE la tassazione sugli affitti.

CHIAMATECI ALLO 0163/209128 o scriveteci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Esamineremo i Vs. immobili per ottimizzare i canoni di affitto e pagare meno tasse con l'applicazione delle ultime normative fiscali.

IMMOBILSESIA NON OFFRE SOLO SERVIZI DI MEDIAZIONE MA CONSULENZA AI PROPRI CLIENTI!

immobilsesia logo

Leggi tutto...

proroga ecobonus sulle ristrutturazioni

Bonus fiscali su ristrutturazioni, sì alla proroga 

Bonus fiscali su ristrutturazioni, sì alla proroga31/05/2013

  
Via libera alla proroga dei bonus fiscali per le ristrutturazioni edilizie e il risparmio energetico.

Secondo la bozza del decreto legge appena approvata dal Consiglio dei ministri, l'ecobonus è prorogato dalla fine di giugno al 31 dicembre 2013 e sale al 65% (esteso sia ai privati che ai condomini), e non più al 75% come in un primo momento ipotizzato.

  1. motivo sarebbe la bocciatura da parte del ministero dell'Economia.  

Lo sconto fiscale sui lavori di casa rimane invece al 50% “anche per i mobili fissi, come cucine e armadi a muro”, come riferisce il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, all'uscita da palazzo Chigi.

Il bonus del 50%, conferma il ministro, si estende agli interventi antisismici e quello del 65% per i condomini vale un anno, mentre per i privati sei mesi.

Stefano Fassina, intervistato stamane da Skytg24, aveva preannunciato che la misura sarebbe stata varata oggi, e alla domanda se fosse scontato il sì agli ecobonus, aveva risposto: “Sì, c'è stato un lavoro intenso in questi giorni tra ministero dell'economia, dell'ambiente e dello sviluppo economico per prorogare le agevolazioni fiscali nel settore edile che ne ha drammaticamente bisogno.

Sono provvedimenti che hanno un impatto positivo sull'ambiente e sull'economia, perché l'edilizia è un settore in profondissima contrazione e possono dare una boccata di ossigeno”.


Soddisfatto per la misura anche il numero uno ai Trasporti, Maurizio Lupi: "Bene, segnale forte e concreto per la ripresa" commenta in un tweet.  

“Le coperture sono assicurate solo da tagli e autocoperture interne del mio ministero, non aumenteremo assolutamente la pressione fiscale perchè questo è il nostro obiettivo” ha aggiunto al termine della riunione del consiglio.  
  
  
 


Posted by Monitorimmobiliare

Su ristrutturazioni verso proroga almeno fino a dicembre

Lupi (Infrastrutture): Su ristrutturazioni verso proroga almeno fino a dicembre 

Lupi (Infrastrutture): Su ristrutturazioni verso proroga almeno fino a dicembre21/05/2013
E' stato definito di importanza “strategica” dal ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, nel corso di un'audizione in commissione Ambiente della Camera “trovare nei prossimi giorni le risorse per prorogare le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni”.

Nelle intenzioni del ministro la proroga andrebbe “spostata almeno fino al 31 dicembre prossimo” e coinvolgerebbe “le attuali misure di agevolazione, del 55 e del 50% per energia e ristrutturazioni, includendo anche gli interventi per l'adeguamento alla legge antisismica”.


Posted by Monitorimmobiliare

COMPRARE USATO OGGI CONVIENE ANCORA, AFFRETTATEVI!

Dal 1° gennaio 2012, la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie non ha più scadenza

L’agevolazione, introdotta fin dal 1998 e prorogata più volte, è stata resa permanente dal

decreto legge n. 201/2011 (art. 4) che ha previsto il suo inserimento tra gli oneri detraibili Irpef.

Leggi tutto...

Immobilsesia s.r.l.

Piazza Martiri 10 - 13011
Borgosesia (VC)
tel. 0163.209128 - fax. 0163.420526
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PI - CF Iscrizione registro imprese
di Vercelli: 01964630022
capitale sociale € 10.200,00 i.v.

logoimmobilsesia

Cerca Immobili

Localizzazione :




0 proprieta' trovate

residenza la perla borgosesia
fiaip cercacasa immobiliare eurekasa ilcercacasa